IGIENE ORALE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS - Farmacia Roggia

IGIENE ORALE AI TEMPI DEL CORONAVIRUS

ALLENA IL CERVELLO
5 Marzo 2020
ALIMENTAZIONE E BENESSERE AI TEMPI DELL’ISOLAMENTO PER CORONAVIRUS
1 Aprile 2020

Chi non ha visto al microscopio il Coronavirus, per la sua aggressività, lo immagina con denti aguzzi pronti a mangiarsi tutto quanto venga alla sua portata anche l’uomo. Eccoci quindi a parlare di igiene orale, proprio in questi giorni in cui gli specialisti dell’apparato masticatorio alla pari di altre professioni sono forzati al riposo.

In Farmacia Roggia a Vernante (Cuneo) siamo disponibili con consigli e prodotti, che possiamo recapitare a distanza ogni giorno. Qui trovate qualcosa: https://www.farmaciaroggia.it/categoria-prodotto/prodotti-farmacia/benessere-della-bocca/, per il resto basta contattarci al 3201847717, 0171920145, info@farmaciaroggia.it.

I denti vanno gestiti con scienza e coscienza se non si vuole ascoltare le stridule note del trapano che polverizza la carie e ancor prima vivere con le gengive infiammate e doloranti. Ancor di più oggi che è difficoltoso andare dal dentista.

Attraverso una corretta igiene orale teniamo sotto controlla la placca dentale, i batteri, garantiamo la miglior salute ai nostri denti, alla nostra bocca e la digestione l’ottimale. La prima trasformazione del cibo infatti avviene in bocca durante la prolungata masticazione per mezzo della saliva ricca di fermenti ed enzimi. La saliva è il più potente secreto per tenere in ordine l’apparato gastro-intestinale e non solo. La scuola Salernitana non a caso fin dall’anno 1000 d.C. affermò così: il cibo, liquido va masticato mentre quello solido bevuto.

Parliamo dunque della spazzolatura che deve essere eseguita non oltre i 20-30 minuti dal pasto su ogni singolo dente con uno spazzolino non duro, meglio quelli in cui è la densità delle setolo che crea la consistenza e non la durezza della singola setola; della scelta del dentifricio; e del filo interdentale o ancor meglio dello scovolino.

Oggi, abbiamo lo spazzolino elettrico a testina rotante: è dimensionato al dente, quindi pratico per raggiungere angoli fino a poco tempo impossibili e per il tempo totale di 2-3 minuti. Esso va cambiato quando le setole tendono ad allargarsi. Pure quello pulsante che è una novità, un po’ più costoso del primo, ma per chi lo sta usando è un gran passo avanti nell’igiene orale.

E siamo al dentifricio. Uno di qualità si limita a migliorare la detersione senza promettere altro, quindi è di marchio consolidato e composizione nota. Il resto è solo propaganda finalizzata a chieder ascolto per vendere.

Poi c’è il filo interdentale, oggi un po’ in declino: sostituito da scovolini di ogni dimensione, pratici ed efficienti nel liberare gli spazi interdentali da residui di cibo indesiderati a prescindere. Sono fondamentali per i ragazzi portatori di apparecchi ortodontici e per le persone con impianti.

Al colluttorio cosmetico affidiamo le nostre attese estetiche e a quello medicato invece la prevenzione di infiammazioni delle gengive e della mucosa boccale in genere, tra i quali ricordiamo anche quelli prodotti nel nostro laboratorio galenico fitoterapico.

Non dimentichiamo poi i prodotti per rimediare temporaneamente alla rottura di dentiere, otturazioni e ponti! Sono disponibili, chiedeteci consiglio.

I portatori di protesi mobili non devono dimenticare di igienizzare l’apparecchio ogni giorno e di attaccarlo in modo corretto anche in casa da soli, per evitare infiltrazioni di cibo e micromovimenti che causano microtraumi e infiammazioni alla base di patologie anche molto gravi.

Sarà il personale e potente contributo contro gli effetti collaterali del coronavirus senza uscire di casa.

Dott.Savino Roggia, dal 1963 al servizio della salute